Fili di Trazione Face-Lift

Fili di Trazione Face-Lift

Face Lift

I double needle in PDO (disponibili anche in acido polilattico)

Face Lift sono le suture bidirezionali, totalmente riassorbibili, per il sollevamento dei tessuti e la rigenerazione del collagene in diverse aree del volto. Il meccanismo d’azione è duplice:
• I coni presenti nel filo permettono di ancorare i tessuti generando un effetto lifting della zona
trattata.
• Il filo in PDO ha un effetto biostimolante, che provoca la produzione di collagene da parte dei fibroblasti; il risultato dello stimolo indotto è visibile gradualmente grazie alla dissoluzione dei fili stessi all’interno dei tessuti.

DISPOSITIVO MEDICO CE 2292 (ad esclusivo uso della classe medica)
Chiedi per acquistare

Descrizione

logo_FACELIFT_300x150
FACELIFT_Dual-Needle-type

Face Lift

I double needle in PDO (disponibili anche in acido polilattico)

Face Lift sono le suture bidirezionali, totalmente riassorbibili, per il sollevamento dei tessuti e la rigenerazione del collagene in diverse aree del volto. Il meccanismo d’azione è duplice:
• I coni presenti nel filo permettono di ancorare i tessuti generando un effetto lifting della zona trattata.
• Il filo in PDO ha un effetto biostimolante, che provoca la produzione di collagene da parte dei fibroblasti; il risultato dello stimolo indotto è visibile gradualmente grazie alla dissoluzione dei fili stessi all’interno dei tessuti.

STRUTTURA FILO

La sutura Face Lift è composta da un filo di polidiossanone (PDO) di lunghezza che va dai 30 cm ai 42 cm a seconda delle tipologia di Face Lift utilizzata, su cui sono posizionati 10 e 24 coni.
La parte centrale del filo,priva di coni, misura 2 cm.
I coni sono disposti in due serie contrapposte , in modo da ottenere una trazione efficace.

IL TRATTAMENTO CON FACE LIFT

Il trattamento con Face Lift si esegue in ambulatorio e richiede circa 30 minuti. Il trattamento necessita di poca anestesia nei soli punti di ingresso ed uscita degli aghi.
Prima di iniziare il trattamento il medico procede al disegno che aiuta a individuare il percorso delle suture su ciascun lato del volto.
Vengono individuati il punto d’ ingresso da cui saranno inseriti entrambi gli aghi e due punti di uscita, da ciascuno dei quali sarà fatto fuoriuscire uno dei due aghi.

L’IMPIANTO DELLE SUTURE

Dopo aver disinfettato la zona da trattare si crea un invito con un ago da 18G. Lo step successivo prevede l’inserimento del primo ago nel punto d’ingresso precedentemente delineato ed inoculato sotto cute secondo il percorso delineato; l’ago viene quindi fatto fuoriuscire dal primo punto di uscita insieme alla sutura. Il secondo ago viene inserito nello stesso punto di entrata del primo, ma nella direzione opposta a quest’ultimo.

MODELLAMENTO POST IMPIANTO

Finito l’inoculo nel sottocute, si procede alla fase di modellamento dell’area trattata.
Si effettua una leggera pressione della cute e contemporaneamente si procede a tirare le estremità della sutura che fuoriescono dalla cute per permettere ai coni di aderire meglio al tessuto sottocutaneo e mantenere l’effetto di compressione.
Una volta ottenuta la trazione del tessuto adiposo, la sutura in eccesso che fuoriesce dalla cute viene tagliata.

IL POST TRATTAMENTO

Il trattamento non comporta in genere dolore post-intervento, tuttavia, se necessario, possono essere prescritti degli antidolorifici.
La prima settimana dopo il trattamento il paziente deve evitare ogni forma di “stress” dell’area trattata, seguendo dei piccoli accorgimenti quali: dormire in posizione supina , evitare di svolgere attività fisica (soprattutto quella che prevede contatto fisico), evitare altri trattamenti medico estetici (o massaggi …).

Tecniche d’impianto per i fili di trazione:

Video applicazioni fili di trazione…